USA Version

Mosaici per abitazioni e arredi sacri

Mosaici per interniL’attuale produzione di mosaici per l’arredo domestico e per i rivestimenti sacri ed ecclesiali, firmata Vincenzo Greco, rievoca l’antico fascino del mosaico con smalti vetrosi e pietre e marmi naturali. Ogni tessera è unica e preziosa e genera un’opera d’arte musiva esclusiva, merito alle morbide sfumature naturali della materia plasmate in un armonico equilibrio. Come un esperto stilista e designer, Vincenzo Greco si rapporta al carattere, allo stile di ogni ambiente sacro e domestico.

Le vetrate artistiche ed i mosaici del maestro Vincenzo Greco, sono una raccolta capace di donare al vostro arredo sensazioni uniche, opere d’arte in grado di suscitare emozioni forti: splendide ed raffinate, naturali e romantiche oppure austere e dal segno vivace. La produzione aziendale è un’espressione assai completa ed organizzata: dalla Vetrata artistica alla tessera in marmo, in grès porcellanato, per rivestimenti e per pavimenti artistici, perfettamente adattabili a destinazioni d’uso residenziale o per edifici pubblici.

Marmo è una termine che in origine indica “pietra splendente”, certi assortimenti di smalti vetrosi della produzione artigianale sono - Oro naturale, Argento, madreperla, platino, Cristallo Dorato, Gemme preziose, lapislazzuli, ecc… - sono tessere nobili e pregevoli, ricche di luce e capaci di illuminare ed impreziosire naturalmente qualsiasi arredamento.

Dal 1990 la ditta Vincenzo Greco ha elaborato è progetto svariati decori e pezzi unici. Per le decorazioni artistiche di arredi domestici o per enti pubblici e per uno stile sacro rigorosamente austero; uno studio specifico anche per chi ama uno stile più classico;

  • Impero,
  • Gotico,
  • Bizantino
  • Neoclassico,    
  • Belle Epoque,
  • Liberty ,
  • Arte Povera,

 che trae ispirazione dai rosoni in marmo delle cattedrali; uno stile di incastri, mosaici di vetri istoriati, piombati o rilegati a stagno. I manufatti del maestro Vincenzo Greco ricordano effetti classici, splendide sensazioni ricercate con amore e passione.

Leggi tutto...

Il Mosaico del Satiro danzante

Mosaico con satiro e musaLo splendido mosaico realizzato dal maestro Vincenzo Greco  raffigura “il satiro danzante”, un mosaico in stile romano antico,  con marmi travertino e  pietre naturali.
Il satiro è una figura mitica virile, amica di Dioniso e Pan, che dimora nei boschi, montagne e luoghi selvaggi in genere. È una rappresentazione della fecondità e della forza vitale e virile  della natura, connessa con il culto dionisiaco.

I satiri erano personificati come esseri umani pelosi e barba folta con evidenti caratteristiche animali, come le corna, la coda e le zampe di capra. La loro apparenza selvaggia e animale, perse progressivamente col trascorrere del tempo,  divenendo creature molto belle.

Vengono dipinti o rappresentati nei mosaici come esseri lussuriosi, spesso consacrati al vino, a ballare con le ninfe ed a strimpellare il flauto, talvolta con un appariscente fallo in erezione.
Il loro maggiore rappresentante era Sileno, una divinità secondaria associata, come Hermes e Priapo, alla fertilità. Sileno è pingue, stordito e allegro, dedito alle baldorie e all'ubriachezza, cioè sfrenato e senza limiti.

Nella Mitologia greca si racconta che i satiri fossero grandi suonatori di flauto. Uno di essi, Marsia, volere per forza dimostrare  di essere in grado di emettere un suono "divino", sfidò Apollo.

Leggi tutto...

Il Mosaico della Cappella dell’Univervità "Sacro Cuore" di Milano

Mosaico della Cappella dell’Univervità Posto nell’ incavo superiore l’entrata della Cappella dell'Università "Sacro Cuore" a Milano e aperto al pubblico lo scorso 29 giugno 2010, è un mosaico dell’artista siciliano Vincenzo Greco, famoso per aver realizzato la scultura commemorativa “Monoliti di Legalità”, dedicato ai giudici Rosario Livatino e Antonino Saetta, e recentemente affermatosi anche per altri lavori esposti nelle città di Venezia e Agrigento, ma anche lavori per l’arcivescovo di Corfù in Grecia.

Prodotto con la tecnica antica dell’Opus Tassellatum - con smalti veneziani, lapislazzuli, tessere in argento e oro zecchino 24 k -, il mosaico riproduce un grande cuore stilizzato, l’essenza del Cristo, e un fuoco centrale, l’anima, che fuoriesce dal riquadro e vuole rappresentare l'ascesa di Gesù in un’unica e intima unione con Dio Padre.
Sulla parte sinistra appare un piccolo profilo del volto di Gesù, che insieme alla fiamma tende verso l'alto: è il momento del risveglio dalla morte e la sua salita al Padre. La salita di Gesù al Padre segna la strada che ogni uomo è chiamato a percorrere; l’asse verticale, perfettamente distinguibile al centro del cuore, è ancora figura di Cristo, definito come l’Axis Mundi ovvero come proferivano i Padri della Chiesa “Colui che solo può congiungere la terra al cielo”.

Leggi tutto...

Blog e news