USA Version

Ecco il mosaico con marmi pregiati del maestro Vincenzo Greco a Cossano. Grazie al Sindaco Mauro Noè

  Hai presente quant'è pesante 1 Tonnellata, quasi quanto una macchina, questo è il peso di questa opera d'arte, l'enorme mosaico nel centro di Piazza Balbo nel Comune di Cossano Belbo in provincia di Cuneo. 

Mi chiamo Vincenzo Greco, sono un artista, mi occupo di pittura scultura e Mosaici.
Voglio raccontarti una breve storia: un giorno mi chiama al telefono il  Sindaco Mauro Noé  di Cossano Belbo in provincia di Cuneo e mi dice che da tempo segue la mia carriera artistica, quindi ha il piacere di avere nel suo comune una mia opera d'arte, un grande mosaico di 12 m² in una piazza di fronte la cattedrale, un progetto meraviglioso  e complesso.

Con la  pazienza del Sindaco la mia professionalità e l'impegno di tutti siamo riusciti  realizzare un capolavoro che resta per sempre.
Il mosaico è stato finanziato dalla distilleria vini e liquori Martini, che pubblicamente ringrazio per la fiducia e la stima che hanno  avuto nei miei confronti.
  Un progetto apparentemente semplice, ma nello stesso tempo complesso: il Mosaico dal peso di 1 Tonnellata e 12 m² e scomposto  in vari pezzi.  Arrivato a destinazione inizialmente è risultato difficoltoso e incomprensibile per il posatore che per la posa  si è arreso!.
Ed ecco che  il Sindaco Mauro Noè, con  la determinazione di un condottiero ed il coraggio di chi non si arrende mai, si adopera personalmente a comporre il mosaico!
"Complimenti MAURO " Sei il sindaco che fa onore alla sua città e all'Italia intera.

 
 

Piazza Balbo, a Cossano, diventerà più bella grazie a un mosaico artistico del maestro Vincenzo Greco

 
Piazza Balbo, a Cossano, diventerà più bella grazie a un mosaico

COSSANO BELBO Sono al via i lavori di sistemazione di piazza Balbo a Cossano Belbo dopo la ricostruzione del tunnel sotterraneo distrutto dalla bomba d’acqua dell’agosto 2018. Con una riunione tecnica tra l’Amministrazione comunale, il progettista Massimo Reggio e l’impresa Cauda di Alba (che si è aggiudicata l’appalto), sono stati definiti i tempi e le modalità di esecuzione dei lavori. Nel progetto è prevista la delimitazione di un’area davanti all’ ingresso della chiesa parrocchiale, dove sarà ricavata una pavimentazione in porfido con al centro un bellissimo mosaico, realizzato da uno dei migliori artisti italiani, Vincenzo Greco di Canicattì. Il costo del mosaico sarà sostenuto da un’azienda locale che ha accettato la proposta del sindaco Mauro Noè.

I lavori prevedono anche la sistemazione della zona di fronte al palazzo che si affaccia sulla piazza con un percorso pedonale. Sarà poi ricostruita la gradinata di accesso alla chiesa e verranno sistemati sia l’accesso al monumento ai caduti che la viabilità nel parco giochi. Anche i parcheggi saranno ridisegnati secondo le indicazioni del codice della strada. Il tunnel appena ricostruito, un’opera imponente sotto il manto stradale, sarà possibile vederlo da una grande botola in vetro con l’interno illuminato a giorno. Il sindaco Mauro Noè intende documentare tutte le fasi della ricostruzione della condotta sotterranea con un pannello di fotografie posizionato sulla parete posteriore della chiesa parrocchiale, mentre un’immagine storica del famoso Canarin, ossia com’era la piazza settant’anni fa, verrà sistemata di fronte al monumento ai caduti, vista anche la sua importanza per la Resistenza.

Il costo complessivo dei lavori supera i 130mila euro e sarà coperto con contributi ministeriali e comunali, oltre all’importante intervento della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo. Afferma Noè: «I tempi di realizzazione dovrebbero essere abbastanza brevi in modo da poter fare l’inaugurazione già prima di Natale con alcune originali idee in corso di pianificazione».

Fabio Gallina

 

 
Nel nostro bel paesino ci sono sempre novità, sui resti di una voragine è sorto un bel mosaico!!!! Grazie Sindaco!!!
Nessuna descrizione della foto disponibile.
 
 
  • Noè Mauro
    Bisogna prima ringraziare l'artista che lo creato ovvero Vincenzo Greco da Canicattì... Alessandro Barbero che lo ha posato e Gianni Martini che lo ha offerto ... il Sindaco ha solo avuto l'idea ...
     

     

    Cossano Belbo, 5mila tessere di marmo nel mosaico che adorna il piazzale della chiesa


     

    La posa dell’opera realizzata dall’artista siciliano Vincenzo Greco conclude il recupero dello spazio franato nell’estate del 2018. L’intervento di abbellimento reso possibile grazie alla sponsorizzazione di una ditta locale

    La benedizione del mosaico appena posato davanti alla parrocchiale cossanese

    La benedizione del mosaico appena posato davanti alla parrocchiale cossanese


    Dopo la conclusione dei lavori di ripristino della voragine apertasi nell’agosto 2018 davanti all'ingresso della chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, l’Amministrazione comunale ha ora portato a compimento anche le opere di abbellimento.

    In primis il mosaico, bellissima opera realizzata da Vincenzo Greco, noto artista di Canicattì (Agrigento) che ha accettato l'idea dell’Amministrazione comunale, costruendo una bellissima croce incastonata in serie di raggi di luce con un diametro di oltre 4 metri. Oltre 5mila tessere di marmo di diversi colori sono state incastonate con grande maestria.

    Il sindaco aveva interpellato la ditta Fratelli Martini e il titolare Gianni Martini ha subito accettato di farsi carico del costo dell'opera. Il mosaico è arrivato qualche giorno prima del Natale 2020, ma le condizioni meteo e il freddo hanno procrastinato la sua posa.

    Un abile posatore, Alessandro Garbero, in contatto continuo con l'artista, ha potuto posarlo seguendo le precise indicazioni date da quest’ultimo. Al termine dell'ultima funzione religiosa domenicale nella parrocchiale cossanese, don Bruno Cerchio, alla presenza dei fedeli, ha impartito la solenne benedizione dell'opera.

    L’Amministrazione comunale intende concludere gli ultimi ritocchi alla piazza con la creazione di un particolare roseto, dopo aver già fatto installare otto postazioni floreali.

    Per la solenne inaugurazione della piazza si attenderanno giorni più tranquilli, forse prima dell'estate 2021, con la presenza del vescovo di Alba Marco Brunetti, del presidente della Fondazione Crc Giandomenico Genta, dello sponsor Gianni Martini, sicuramente dell'artista Vincenzo Greco e di molte autorità locali, regionali e nazionali.

    Per l'occasione sarà anche inaugurata una mostra perenne con le foto raffiguranti le varie trasformazioni del piazzale, dal buco iniziale ai primi interventi di messa in sicurezza, a quelli di realizzazione del nuovo tunnel, per finire con quelli di totale ripristino dell'area. Una testimonianza che rimarrà nel tempo.

  • Un mosaico con cinquemila tessere abbellisce la piazza davanti alla chiesa parrocchiale di Cossano Belbo

     
    Un mosaico con cinquemila tessere abbellisce la piazza davanti alla chiesa parrocchiale di Cossano

    COSSANO BELBO L’Amministrazione comunale di Cossano Belbo, guidata dal sindaco Mauro Noè, ha completato i lavori di sistemazione e abbellimento della centrale piazza Giovanni Balbo, tra il Municipio e la chiesa di San Giovanni Battista. Il tocco finale è stato la posa del mosaico davanti all’ingresso della parrocchiale, un’opera di quattro metri di diametro, realizzata dal famoso artista Vincenzo Greco di Canicattì con l’utilizzo di oltre cinquemila tessere per rappresentare una croce incastonata tra raggi di luce. Il mosaico, interamente pagato da Gianni Martini dell’omonima casa vitivinicola cossanese, è stato posato da Alessandro Garbero, mentre il parroco don Bruno Cerchio, al termine della Messa domenicale, ha impartito la solenne benedizione dell’opera.

    Nei prossimi mesi, prima dell’estate se l’emergenza sanitaria lo permetterà, ci sarà l’inaugurazione ufficiale della piazza con la partecipazione del vescovo di Alba, monsignor Marco Brunetti, e del presidente della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, Giandomenico Genta. Per l’occasione sarà anche presentata una mostra permanente con le fotografie raffiguranti le varie trasformazioni della piazza: dalla voragine creatasi in seguito al nubifragio dell’agosto 2018 ai primi interventi di messa in sicurezza, fino alla realizzazione del nuovo canale e al ripristino di tutta l’area. Una testimonianza che rimarrà nel tempo.

     

     
     
     

    Cossano Belbo ha inaugurato la piazza e la mostra del “BUCO”

     
    Cossano Belbo ha inaugurato la mostra del buco

    COSSANO BELBO Questa mattina, domenica 10 ottobre, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Mauro Noè ha presentato la raccolta fotografica Storia del buco. «Un modo per ringraziare coloro che ci hanno aiutato a eliminare la voragine con il ripristino del sagrato della chiesa parrocchiale», ha detto il primo cittadino.

    Cossano Belbo ha inaugurato la piazza e la mostra del "BUCO" 1

    Il programma della mattinata si è aperto con la Messa celebrata dal Vescovo della diocesi di Alba, monsignor Marco Brunetti, che ha poi benedetto la piazza Giovanni Balbo, interessata dai lavori di sistemazione e abbellimento. A seguire il saluto delle autorità (il senatore Mino Taricco, l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, il consigliere provinciale cuneese Massimo Antoniotti, il presidente dell’Unione montana Alta Langa Roberto Bodrito e il consigliere della Fondazione Crc Massimo Gula), seguito dall’inaugurazione del mosaico e della mostra perenne con le fotografie raffiguranti le varie trasformazioni della piazza: dalla voragine creatasi in seguito al nubifragio dell’agosto 2018 ai primi interventi di messa sicurezza, fino alla realizzazione del nuovo canale e al ripristino di tutta l’area. «Una testimonianza che rimarrà nel tempo», ha concluso Noè, prima di scoprire la targa con i titolari delle imprese che hanno lavorato per il ripristino della piazza e con i sindaci dei paesi limitrofi.

    Cossano Belbo ha inaugurato la mostra del buco 2

    Il mosaico, posato davanti all’ingresso della parrocchiale, è un’opera di quattro metri di diametro, realizzata dal famoso artista Vincenzo Greco di Canicattì con l’utilizzo di oltre cinquemila tessere per rappresentare una croce incastonata tra raggi di luce. Il mosaico, interamente pagato da Gianni Martini dell’omonima casa vitivinicola cossanese, è stato posato da Alessandro Garbero.

     

https://www.gazzettadalba.it/2021/10/cossano-belbo-ha-inaugurato-la-mostra-del-buco/

https://www.lavocedialba.it/2021/03/22/mobile/leggi-notizia/argomenti/attualita-14/articolo/cossano-belbo-5mila-tessere-di-marmo-nel-mosaico-che-adorna-il-piazzale-della-chiesa.html

https://www.facebook.com/100001707712102/posts/3951810774885807/?sfnsn=scwspwa

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10213723667724837&id=1799863227

https://www.gazzettadalba.it/2020/10/piazza-balbo-a-cossano-diventera-piu-bella-grazie-a-un-mosaico-artistico/

Blog e news