USA Version

Scopri i colori con i bambini nel periodo di "Coronavirus" Vincenzo Greco

 
Già dalla più tenera età è  giusto giocare educando i bambini a colorare e poi a scrivere, incominciando principalmente con le attività di prescrittura e di pregrafismo.
Sono momenti piacevoli, che che consentono ai bambini di acquisire dimestichezza  con le matite e i grassetti colorati,  tracciare linee rette e curve, unire punti, imparare ad impugnare i pennelli e potenziare la percezione visiva.
 

Dedicarsi ai Bambini è  un momento  di creatività e di piacevole insegnamento  che parte da piccolissimi, e che noi incentiviamo a casa, attraverso giochi e attività creative. Questo rende ai bambini meno complicato arrivare alla scrittura, e a noi regalerà momenti meravigliosi insieme ai nostri piccoli, rafforzando la relazione emotiva.

Si inizia con i Gessetti colorati, pastelli, pennarelli – che scorrono bene sul foglio bianco e hanno colori vivaci. Poi si passa gradualmente ai pennelli agli acquarelli.

Con il passare del tempo, i bambini sperimentino l'emozione dei diversi materiali sul foglio, è importante che dipingano sempre con materiali di ottima qualità, e fogli bianchi candidi.

Insegno a colorare nei bordi perché è molto importante imparare a stare nelle righe, per acquisire manualità per la scrittura: è un esercizio di percezione dello spazio e della postura della mano e dell’impugnatura del pennello, per l’apprendimento della scrittura.

Osservare l’impugnatura della pennarello educali in modo corretto e coordinato, fino a realizzare il disegno.
un bambino dopo i tre anni cerca di disegnare forme personali, come il disegno della mamma o papa o degli ambienti; poi le figure a lui note.
 
https://www.vincenzogreco.com/arte
Colorare con colori vivaci aiuta i bambini, a livello emozionale, a rinforzare la fantasia anche la forza del braccio e della mano, necessari per la scrittura.
Colorare lungo le linee rette, i quadrati richiede un esercizio di esercizio e cura a livello percettivo, e sviluppa ciò che i pedagogisti definiscono ‘motricità fine’.

Oltre a dipingere, ci sono tante attività che stimolano la fantasia e la coordinazione mente-occhio-mano: tagliare fogli di carta, ritagliare lungo le linee tracciate, incollare e creare collage, attaccare delle perline, giocare con i barattoli… Tante cose fattibili a casa con i materiali di tutti i giorni.

Per disegnare o dipingere  bene, serve anche la consapevolezza e libertà corporea: è bene per i bambini difronte ad uno specchio, in modo che possano vedersi, osservare le parti del corpo e prenderne consapevolezza.

Per non perdere attenzione e non annoiarsi, serve anche il movimento: con dei giochi di movimento e coordinazione del corpo, si può far fare ai bimbi una serie di linee e cerchi. Per esempio, con oggetti vari, tracciare cerchi, linee e curve sul pavimento, e invitare i bimbi a seguire il percorso a piedi.



1: Iniziamo con le prove per colorare dentro le righe: se iniziamo dal bordo delle immagini, é più semplice rimanere dentro i margini e colorare bene.

2: adesso vi spiego la tecnica di colore in modo semplice: i piccoli hanno calcano molto con le matite colorate, perché i colori risultano più intensi e questo comporta molta fatica.
È  importante insegnare a colorare in modo leggero, con delle linee verticali e orizzontali che si intrecciano tra loro.

3: Colorare in modo semplice e pulito: per avere tutte e due le cose, colorare con poca fatica, ed avere colori puliti e brillanti, possiamo colorare a mano calcata le linee estrane delle immagini, e colorarne l'interno in modo delicato. il risultato  su un disegno fiale, è  per il bambino  emozionante.

La giusta scelta delle matite colorate è  fondamentale: Io le acquisto di buona qualità, con la punta morbida. I colori delle cartolibrerie, quelli molto scarsi, sono spesso duri e colorano poco, quindi i bimbi si affatichino troppo e abbandonano il gioco.


DISEGNARE  BENE IN BASE ALL’ETÀ

L’età dei bambini, e  importante per evitare di sottoporli ad attività non adatte, che genererebbero solo stanchezza e stress: possiamo aiutarli a giocare e disegnare bene, usando diversi tipi di colori e di materiali e diverse tecniche di colore e pittura.

Prendiamo un tavolo libero e ampio, su cui arrivi la luce della finestra naturale.

BAMBINI PICCOLI (fino a 4 ANNI)

È bene utilizzare gessetti di grande formato, matitoni, pennarelli a punta grossa, tempere e pennelli.
 Ottimi i matitoni, che aiutano a diffondere il colore sul foglio in modo semplice, e hanno un’ottima colorazione.



Kandinsky questo grande artista e pittore ci viene incontro con le linee semplici, le figure astratte e l’uso dei colori primari. I bambini  Possono riprodurre i dipinti in modo stilizzato, o inventando altre forme.

Con una matita nera basta tracciare le linee principali, e poi riempire le figure con i colori primari.

Con il tempo, i piccoli con i pennarelli, possono  ricreare anche opere di Mirò con disegni stilizzati della figura umana.

Per creare effetti emozionanti  si possono  adoperare colori acquerellabili: l’acquerello è lo strumento principale per armonizzare il colore, occorre  prima disegnare i quadrati e i cerchi, poi colorare e bagnare con il pennello.
Con i pennarelli è  possibile  colorare in modo semplice e creativo: partendo da un disegno molto semplice, si riempire il foglio con righe dritte e curve. L’effetto finale è emozionante, e a dispetto degli spazi bianchi, il disegno è molto colorato.

I mandala da colorare sono eccezionali: sono molto diffusi e sono perfetti per giocare con i colori, e usare mattine a punta media.
 Potete scaricare i mandala gratuitamente dal pc.
Far scegliere ai bambini i colori in modi diversi: per gradazioni, per contrasto, per colori complementari… anche questo è un modo per insegnare  ai bambini l’arte, la creatività e la teoria del colore.

BAMBINI IN ETÀ SCOLARE (7-10 ANNI)

A questa età ci si può  concentrare sulle sfumature di colore realizzate a mano
Sul foglio bianco, i bambini creano sfumature grossolane, mescolando tra loro i colori. Dopo con un pennarello nero, si disegna un paesaggio, una casa, ricca di particolari.
Un albero può diventare rosso e azzurro, una casa può diventare viola, un grattacielo porpora, verde o giallo.



Per realizzare sfumature più complesse, gli acquerelli sono davvero eccezionali – purché abbiano un’ottima qualità  e un pennello morbido. Iniziamo tracciando le figure con una matita nera e scegliamo i colori da dipingere.
Per realizzare una sfumatura, si può partire sia dal centro che dai lati dell'immagine.  Inizialmente usare matite in modo leggero, aggiungendo nuovi colori e sfumandoli bene. Poi, si sovrappongono  vari strati di colori differenti, iniziando a calcare il tratto, in modo da ottenere colori vividi e intensi, e sfumature ben accentuate.

Concludo dicendo che in questo modo la Pandemia, i bambini, la vivono in modo spensierato, colorato e creativo

Vincenzo Greco

Blog e news